Blog Single Post

01

marzo

Notizie flash

NOTIZIE FLASH

01 Marzo 2017

VIDEOTERMINALI

Lavorare al Videoterminale, può provocare vari disturbi, i più frequanti sono: nuca, spalle,schiena,mani e polso. Inoltre, il mal di schiena è uno dei problemi più frequenti, relativo ai chi è ha una postazione al videoterminale.

Infatti è molto importante che la propria postazione di lavoro sia messa in sicurezza, per evitare problemi futuri, alcuni esempi: regolare la sedia, evitare riflessi sul computer, regolare lo schermo del computer, fare pause regolari…

16 Novembre 2016

RLS

L’ RLS non può coincidere con il socio lavoratore.

11 Novembre 2016

VISITE MEDICHE

I costi di trasferimento del lavoratore in relazione alle visite mediche sonoa  totale carico dell’ azienda.

13 Luglio 2016

PUBBLICATO IL NUOVO ACCORDO SULLA FORMAZIONE DEGLI RSPP

Nel nuovo accordo viene ridisegnato il nuovo percorso formativo per gli ASPP e RSPP.

14 Giugno 2016

FORMAZIONE DEGLI RSPP: IN ARRIVO AL REVISIONE DEGLI ACCORDI

A giorni i politici e i tecnici dorebbero portare all’ approvazione della revisione dell’ Accordo sulla formazione degli RSPP/ASPP

30 Maggio 2016

RESPONSABILITA’ DEL PREPOSTO IN MATERIA MOVIMENTAZIONE MANUALE CARICHI

La IV Sezione del penale, con sentenza del 03 Marzo 2016, ha rigettato il  ricorso del Preposto, ritenuto responsabile per l’ omissione sulla Vigilanza relativa ad un dipendente infortunatosi durante il trasporto di un materiale superiore a 40 Kg. Confermando l’ obbligatorietà dell’ ossservanza delle norme in tema di sicurezza anche per i Preposti nell’ ambito della mansione specifica.

23 Marzo 2016

RISCHIO CHIMICO NUOVE MODIFICHE D.Lgs 81/2008

Il 29 Marzo 2016 entrerà in vigore il nuovo decreto legislativo n°39 del 15 Febbraio 2016 che recepisce la direttiva europea

01 Marzo 2016

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE PER IL CORPO

Purtroppo dei dispositivi di Protezione sene parla sempre poco, ma sono una parte fondamentale da utilizzare per il nostro lavoro.

08 Febbraio 2016

IL DATORE DI LAVORO DEVE ASSICURARSI CHE LE VIE DI FUGA SIANO SGOMBRE

La Corte di Cassazione ha imposto l’ obbligo  di assicurare che le vie di fuga, uscite di sicurezza siano liberi da materiali. Questo dev’essere controllato dal Datore di Lavoro.

25 Gennaio 2016

RESPONSABILITA’ DI UN DATORE DI LAVORO IN MERITO A UN INFORTUNIO

Tra il datore di lavoro e  l’ evento lesivo ci dev’ essere un nesso, per individuare una responsabilità per un infortunio sul lavoro prevalgono come comportamento la prevedibilità ed evitabilità.

18 Gennaio 2016

MAP SRL STA’ APRENDO UNA NUOVA SEDE A VARESE

A breve calendari per le nuove aule

12 Gennaio 2016

OBBLIGO: RSPP se non si aggiorna nei tempi previsti cosa succede?

Attenzione agli aggiornamenti quinquennanli degli RSPP c’è la sospensione dell’ attività.

15 Dicembre 2015

OBBLIGO: Convocazione riunione periodica

Le aziende che occupano fino a 15 lavoratori sono obbligati a convocare la riunione periodica.

09 Dicembre 2015

Datore di Lavoro “formale” e di fatto

Il datore di lavoro va individuato in colui che risulta esserlo contrattualmente che di fatto assume i poteri tipici del datore di lavoro.

La Corte di Cassazione si è espressa in merito alle due figure, ha infatti sostenuto che un datore di lavoro “formale”, con contratto regolare di lavoro non si contrappone con un datore di lavoro di fatto perchè si afferma l’ esistenza di un datore di lavoro di fatto  sulla carta (contratto), non può quindi valere che tale ruolo sia stato in concreeto assunto da altri.

01 Dicembre 2015

Valida la Formazione on-line per corso Coordinatori della Sicurezza

La modifica non solo prevede espressamente – per CSP (coordinatori per la progettazione) e CSE (coordinatori per l’esecuzione) – l’utilizzo della modalità e-learning nella formazione (limitatamente al modulo giuridico) e nei corsi di aggiornamento, ma rimanda ad un futuro Accordo in sede di conferenza Stato – Regioni che andrà ad aggiornare l’allegato XIV del Testo Unico (Contenuti minimi del corso di formazione per i coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori).

25 Novembre 2015
Calcolare l’ efficenza dei DPI uditivi in modalità on-line

Hanno pubblicata sul sito PortaleAgenti Fisici (PAF) la procedura per calcolare l’efficienza dei dispositivi auricolari di protezione che consente la valutazione dell’efficienza dei protettori auricolari di largo impiego.

16 Novembre 2015

Nuove Norme tecniche di Prevenzione e Incendi entreranno in vigore il 18 Novembre 2015

Il  Decreto del Ministero dell’ Interno del 03 Agosto 2015  recante “Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell’articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139”. Il decreto che contiene il cosiddetto nuovo “Codice di prevenzione Incendi”.

INTERPELLO del 09 Novembre 2015
La sorveglianza sanitaria e gli obblighi del medico competente.

COSA DEVE FARE UN LAVORATORE PER RICHIEDERE UNA VISITA CON IL MEDICO COMPETENTE?

Criteri di qualifica della figura del formatore per la salute e al sicurezza sul lavoro.

La sintesi della risposta:

L’istante chiede di sapere se “con il termine alternativamente si intende che nell’arco dei tre anni il formatore-docente deve effettuare sia attività di docenza che seguire corsi di aggiornamento ovvero è da considerarsi valevole quale aggiornamento se per i primi tre anni effettua solo attività di docenza, per un minimo di 24 ore, e per i tre anni successivi frequenta solo corsi di aggiornamento e convegni per almeno 24 ore”.

Il decreto in oggetto stabilisce l’obbligo di aggiornamento professionale con cadenza triennale. Il triennio decorre:

  • dalla data di applicazione (12 mesi dopo la pubblicazione sulla G.U.) per chi è già qualificato a tale data;
  • dalla data di effettivo conseguimento della qualificazione per gli altri.

l’obbligo di aggiornamento si articola in due diverse modalità, tra loro alternative:

  • frequenza, per almeno 24 ore complessive, nell’area tematica di competenza, di seminari, convegni specialistici, corsi di aggiornamento, organizzati dai soggetti di cui all’art. 32, co. 4, del d.lgs 81/2008 s.m.i.. Di queste 24 ore almeno 8 ore devono essere relative ai corsi di aggiornamento;
  • effettuazione un numero minimo di 24 ore di attività di docenza nell’area tematica di competenza.

Il termine “Alternativo” è riferito esclusivamente alla possibilità, da parte del formatore-docente, di scegliere la tipologia di aggiornamento confacente alla sua figura.

 

 

{literal} {/literal}